Porte e Finestre

Dall’esterno, dall’interno, fra una stanza e l’altra, porte e finestre devono essere resistenti, blindate e sicure.

Rispetto al passato i legni per finestre e porte, vengono trattati e rifiniti in modo da ridurre tempi e risorse per la manutenzione. Esistono anche molti prodotti specifici per garantire in seguito una buona conservazione, come oli e vernici e per la pulizia, bastano spesso un panno inumidito ed un detergente neutro.

Le finestre realizzate oggi, sempre più spesso su misura, possono avere finiture differenti con effetto simile a diverse essenze. Devono essere dotate di serramenti “a tenuta”, in modo da garantire l’assenza di dispersione termica, nel rispetto delle leggi nazionali in vigore che impongono il contenimento energetico per fronteggiare il problema dell’inquinamento.

I profili dei serramenti, possono essere in legno, alluminio e pvc (clorulo di polivinile).

Ne sono un perfetto esempio, le finestre con telai in lamellare, trattati con vernici ad acqua, con serramenti in pvc, ferramenta antieffrazione e vetri doppi in vetrocamera che hanno all’interno un’intercapedine d’aria che funge da isolante termico ed acustico.

In alcuni casi, i telai sono anche rinforzati all’interno con l’acciaio che ne aumenta la stabilità.

Per i modelli scorrevoli, in legno, alluminio e pvc è necessario installare, inoltre, contro-telai all’interno della parete e fissare un binario sul davanzale.

Ad ogni luogo va, poi, associata la sua porta.

Quelle d’ingresso, possono essere realizzate con dimensioni standard o su misura. I modelli consigliati sono, naturalmente, quelli blindati che prevedono telaio, contro-telaio e battente in acciaio, elementi in ferro che vengono inseriti nel muro e rostri antiscardino.

La finitura esterna, tranne nei casi di costruzioni autonome, deve essere uguale alle altre porte del condominio, mentre quella del lato interno, viene in genere scelta in base all’arredamento della stanza d’ingresso e della casa in generale.

Le porte fra una stanza e l’altra che siano scorrevoli, a uno o doppio battente, con ante in vetro o a libro, devono essere leggere e resistenti ed è fondamentale che siano coordinate tra loro per tipologia e colore.

E’ importante, inoltre, che i trattamenti e le verniciature siano ben eseguiti, in quanto, oltre al risultato estetico, rendono più resistente il legno e lo proteggono dall’umidità e bisogna utilizzare prodotti non abrasivi per la pulizia.

Per sfruttare al meglio lo spazio, il senso di apertura, deve rispettare il verso più razionale rispetto alla pianta del locale e la disposizione corretta della porta facilita anche l’arredamento, magari sistemando un armadio dietro di essa.